21 giugno 2017

Flash News



Rapporto Abi, sofferenze in lieve calo

A maggio si conferma la crescita dei prestiti e aumenta anche la raccolta grazie ai depositi

Rapporto Abi, sofferenze in lieve caloIl rapporto mensile Abi conferma la crescita dei prestiti a famiglie e imprese (+0,8% a/a, dati aggiornati a maggio 2017) così come la ripresa del mercato dei mutui (+2,4% a/a, dati di aprile 2017). A fine maggio l’ammontare dei prestiti alla clientela erogati dalle banche operanti in Italia è di 1.800 miliardi di euro, mentre la raccolta da clientela totalizza 1.714 miliardi di euro.
Restano su livelli molto bassi i tassi di interesse applicati sui prestiti alla clientela, con il tasso medio sul totale dei prestiti al minimo storico (2,79% rispetto al 2,81% del mese precedente), il tasso medio sulle nuove operazioni di finanziamento alle imprese all’1,56% (1,53% il mese precedente) e il tasso medio sulle nuove operazioni per acquisto di abitazioni al 2,12% (2,13% ad aprile 2017).
Quanto alla qualità del credito, ad aprile 2017 le sofferenze nette ammontano a 77,2 miliardi di euro, in calo rispetto ai 77,8 miliardi del mese precedente (si tratta del valore più basso da maggio 2014), con il rapporto sofferenze nette su impieghi totali al 4,42% (rispetto al 4,89% di fine 2016).
Infine, a livello di raccolta, a maggio prosegue la crescita dei depositi (+58 miliardi di euro ovvero +4,3% a/a) così come la diminuzione della raccolta a medio e lungo termine (-53,6 miliardi ossia -14,5% a/a). Pertanto la dinamica della raccolta complessiva registra una lieve crescita su base annua (+0,2% a/a rispetto al -0,1% del mese precedente).

Related posts:

Tagged on: ,
RSS 2.0