La prova dei fatti

La prova dei fatti

L’eventuale attenuazione delle incertezze – sottolinea Greg Meier di Allianz Global Investors – grazie all’esito favorevole delle elezioni europee e a progressi nei piani dell’amministrazione Trump per la crescita economica dovrebbe favorire gli investitori propensi al rischio

Emergenti: la crescita continua e Trump fa meno paura

Emergenti: la crescita continua e Trump fa meno paura

Il rilancio dei Mercati Emergenti – evidenzia Maarten-Jan Bakkum di NN Investment Partners – si spiega innanzitutto con la ripresa del commercio globale e la crescita dei prezzi delle materie prime. Inoltre stanno migliorando le condizioni finanziarie, con maggiori flussi di capitali in entrata insieme all’apprezzamento delle valute e al maggiore spazio di manovra da parte delle autorità monetarie

Nuove opportunità con i tassi in aumento

Nuove opportunità con i tassi in aumento

In questa nuova fase di mercato – afferma Maura Murphy di Loomis, Sayles & Company – risulta particolarmente attraente l’azionario globale, in particolare le azioni giapponesi. Buone le prospettive per i finanziari europei e americani. In ambito obbligazionario, opportunità interessanti in Brasile e Argentina nonché nei titoli legati al settore energia

Mercati Emergenti e Fed, la storia non si ripete

Mercati Emergenti e Fed, la storia non si ripete

Numerosi Mercati Emergenti con rendimenti reali attraenti, come Brasile, Colombia e Russia – spiega Andrew Keirle di T. Rowe Price – si trovano in una fase disinflazionistica dei rispettivi cicli economici. Ciò rende i loro bond attraenti anche in un contesto di inasprimento della politica monetaria da parte della Fed